Dolori mestruali, dite stop con i cerotti riscaldanti!

Dolori mestruali

Gonfiore, crampi addominali, irritabilità, desiderio continuo di mangiare qualcosa… avete indovinato, sto parlando del ciclo mestruale!

Diciamoci la verità, durante le mestruazioni e soprattutto durante i primi giorni, è davvero difficile svolgere le normali attività quotidiane. Assumere molti farmaci non è sempre la soluzione migliore soprattutto se già se ne ingeriscono altri per diverse motivazioni.

C’è chi soffre di dismenorrea, mestruazioni dolorose appunto, e sconfigge i dolori con l’attività fisica, chi invece con decotti ed erbe naturali e chi con i cerotti riscaldanti.

Cerotti riscaldanti: facciamo chiarezza

1Azione dei cerotti riscaldanti

Nessuna magia, nessun inganno. È noto a tutti quanto il calore sia un alleato contro i crampi mestruali.

Il caldo, infatti, favorisce la produzione di endorfine questo si traduce in un miglioramento dell’umore ed inoltre funge da analgesico.

Purtroppo, però, non possiamo portare ovunque la nostra fedelissima borsa d’acqua calda e d’altra parte non possiamo neanche trascorrere giorni e giorni barricate in casa (anche se lo vorremmo tanto). Cosa fare, quindi? Possiamo portare con noi un po’ di calore!

Questo è possibile grazie ai cerotti riscaldanti, ossia speciali cerotti dalla forma allungata da applicare nella zona del basso ventre con la parte adesica a contatto con lo slip. Assicurano calore fino ad 8 ore e sono assolutamente semplici e comodi da indossare, inoltre sono invisibili sotto altri indumenti, quindi perfetti per quando si è anche fuori casa.

2Struttura dei cerotti riscaldanti

I cerotti riscaldanti presentano uno strato di tessuno molto morbido ed alcune celle di calore contenenti ferro, carbone, sale e acqua che generano calore a contatto con l’ossigeno. Non contenendo dunque alcun principio attivo, possono essere utilizzati anche come terapia di supporto ad una terapia farmacologica.

3Avvertenze e controindicazioni

Ricordate di seguire queste piccole avvertenze per un corretto utilizzo del prodotto.

  • Non utilizzate il cerotto per più di 8 ore consecutive;
  • Non utilizzate il cerotto durante la notte;
  • Chiedete sempre un parere al vostro medico se soffrite di patologie cardiache, diabete e poblemi circolatori,
  • In caso di irritazione o ustione, rimuovere immediatamente il cerotto.

Tra i principali distributori di cerotti riscaldanti per dolori mestruali, troviamo ThermaCare fasce autoriscaldanti, ThermoTherapy e segnalo anche la presenza del cerotto Free.

4Cosa è il cerotto Free?

Si tratta di un cerotto che utilizza una tecnologia differente da quella presente nei cerotti riscaldanti.

È infatti costituito da materiali che a contatto con la nostra pelle, generano stimoli capaci di inviare all’organismo un segnale che interviene sul dolore. In questo modo si ha un rilassamento dei muscoli e di conseguenza cessano i dolori mestruali.

A differenza dei cerotti riscaldanti, questi vanno applicati sulla schiena, in prossimità del coccige, in condizioni di dolore normale. In caso, invece, di dismenorrea secondaria, è consigliato applicare altri due cerotti in corrispondenza delle ovaie.

Questo prodotto offre il vantaggio di essere resistente all’acqua e può essere utilizzato anche durante la doccia, inoltre è anch’esso privo di principi attivi e durante il suo utilizzo si possono assumere farmaci.

[amazon_link asins=’B01NB0IDZ5,B01J3S8N8U,B00K3VW9PU’ template=’ProductCarousel’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’4d448231-31e0-11e7-b982-495d003ebf16′]

5Commenti

CONDIVIDI
Studentessa di Giurisprudenza appassionata di diritto di famiglia e di tematiche femminili.