I 9 sintomi più comuni che indicano l’inizio di una gravidanza

sintomi della gravidanza

Quando le mestruazioni tendono a non arrivare, nel caso in cui si è già sessualmente attive, la prima cosa che viene in mente, è la probabilità di essere incinte. In questo caso, ci sono dei segnali tipici che indicano l’inizio di una gravidanza. Naturalmente questi sintomi possono variare da donna a donna e tra una gravidanza e un’altra. Questi segnali sono dettati soprattutto dai vari cambiamenti ormonali, ed è possibile notare i primi segni, già della prima settimana, al fine di monitorarli come si deve.
Ma quali sono i sintomi più comuni che ci comunicano l’inizio di una gravidanza?

 

1Assenza delle mestruazioni

Questo è il primo segno attraverso cui ogni donna solitamente capisce di essere incinta, specialmente se si hanno dei cicli regolari. Bisogna però specificare che non sempre un ritardo significa essere incinta. Perché ciò può dipendere da altre cause, come cicli irregolari, assunzione di farmaci, presenza di malattie. Infatti è proprio quando il ciclo non arriva, che si pensa di effettuare un test di gravidanza, per togliere qualsiasi dubbio.

2Seno più voluminoso e sensibile

Durante gli inizi della gravidanza, un segno evidente è un aumento delle dimensioni del seno, un leggero dolore o una maggiore sensibilità. Gli ormoni,in particolare gli estrogeni e il progesterone, operano grandi cambiamenti sul seno della futura mamma, che si prepara all’allattamento e quindi questo diventa più morbido. Inoltre è possibile che le vene delle mammelle, siano più evidenti e le areole dei capezzoli, possano assumere un colore più scuro. Accade ciò come effetto della tempesta ormonale, che si scatena subito dopo la fecondazione.

3Nausea al mattino

La nausea non appena sveglie è un chiaro sintomo di gravidanza, se si ripete per diversi giorni consecutivi. Specifichiamo inoltre che non tutte le donne hanno questa sensazione di malessere. Ciò dipende da come ognuna reagisce ad un determinato ormone (HCG), vero responsabile della nausea. Infatti alcune donne sono più sensibili, altre un po’ meno.

4Spossatezza

Agli inizi della gravidanza, molte donne avvertono un senso di stanchezza e a volte, anche delle vertigini. Accade ciò perché, nei primi mesi la pressione del sangue, tende ad abbassarsi un po’. E’ utile in questo caso farsi la doccia alternando acqua calda e acqua fredda. Allo stesso tempo, bisogna adottare un’alimentazione equilibrata e fare delle passeggiate all’aria aperta, che sicuramente aiuteranno a migliorare la condizione fisica.

5Piccole perdite di sangue

Nelle prime settimane dopo il concepimento, può capitare che la futura mamma, abbia piccole perdite di sangue, goccioline di colore rosso vivo o scuro. Questo fenomeno, che non sempre si verifica in tutte le donne che aspettano un bambino, è una conseguenza dell’impianto dell’embrione nell’utero. Solitamente si parla di “perdite da impianto”.

6Urinare spesso

Un sintomo molto frequente delle donne incinte, è quello di urinare spesso. Nelle prime settimane di gravidanza, lo stimolo di fare la pipì è dovuto all’azione del progesterone, che rilassa la muscolatura della vescica e dell’uretra e limita la capacità di trattenerla. Man mano che la gravidanza procede e la pancia tende a crescere, il bisogno di urinare aumenta, a seguito di una maggiore pressione esercitata dall’utero sulla vescica.

7Aumento dell’appetito

Quando inizia una gravidanza, la donna ha bisogno di maggiore energia nel corpo, motivo per cui anche l’appetito tende ad aumentare. Gli sbalzi ormonali dei primi giorni e delle prime settimane, provocano infatti degli improvvisi picchi d’appetito o delle inaspettate antipatie per certe pietanze.

8Problemi di stitichezza

Un aumento dei livelli di progesterone tipico della gravidanza, crea dei rallentamenti dell’attività intestinale. Questo significa che non è raro sentire la futura mamma, lamentarsi di stitichezza e di tensione all’addome. Per contrastare il problema, è consigliabile bere molto, mangiare una buona quantità di frutta e verdura e fare un po’ di movimento. Bastano anche delle semplici e regolari camminate a stimolare l’attività intestinale.

9Umore instabile

Un ultimo sintomo molto comune a diverse donne in dolce attesa, è l’umore instabile. Momenti di euforia lasciano improvvisamente il posto a tristezza, ansia e irritabilità. Questo fenomeno è dovuto sia a fattori ormonali, che influiscono sullo stato d’animo della donna, sia a cause psicologiche: una reazione naturale allo stress e alle aspettative della gravidanza. Adesso più che mai, la futura mamma ha bisogno della vicinanza del proprio partner e dei familiari, che l’aiutino a superare i momenti più delicati.

10Commenti

CONDIVIDI
Amante della scrittura, degli animali e dei viaggi, non vede l'ora di poter scrivere, raccontando delle future esperienze che vivrà in giro per il mondo. Una nomade digitale senza radici, curiosa e determinata a raggiungere i propri obiettivi.